• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Mercoledì

    09:00 - 19:30

  • Giovedì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Cristian Nanni

Lisci come spaghetti, la tendenza capelli 2023

Nonostante siamo ancora in autunno, la moda non si ferma e si pensa già alle tendenze della prossima primavera 2023.
Ecco che allora fa capolino il desiderio di ordine e rigore, con le chiome che da morbide e ondulate si trasformano in liscissimi spaghetti, come quelli promossi dall’influencer Chiara Ferragni nelle sfilate degli ultimi giorni.
In occasione della Milano Fashion Week, infatti, a spopolare è stato proprio il liquid hair, una delle tendenze più sensuali del momento, che si basa non solo su un perfetto effetto piastra, ma anche su lunghezze lucide, capaci di attrarre la luce e illuminare il volto.
Vediamo quindi come coniugare questa tendenza al proprio stile, scegliendo per un taglio medio o, ancora meglio, per una chioma lunga e fluente che lascerà tutti senza fiato, degna delle favole più note ma con un tocco di modernità.

Come ottenere una chioma liquid hair

Il primo passo da compiere per ottenere una chioma liquid hair è trattare il capello per lisciarlo e illuminarlo, poiché l’effetto che si desidera è quello di lunghezze super pulite, luminose e glossy.
I nostri parrucchieri esperti sapranno consigliarti i prodotti appositi per questo scopo, per ottenere una chioma che ricade morbida e perfetta sulle spalle.
Essenziale è quindi la preparazione, poiché se il capello non è coccolato nella maniera corretta si perde l’effetto wow e sexy che si vuole ottenere, l’obiettivo è quello di donare ai capelli una consistenza quasi liquida.

Taglio corto o lungo per il liquid hair

Il vero e proprio liquid hair presuppone una chioma lunga e pari, in modo che l’effetto glossy sia ben visibile e distribuito su tutta la lunghezza.
L’ideale è quindi lasciar crescere il capello ed evitare di scalarlo sulla parte davanti, lasciando un’attuale riga in mezzo che è divenuta sempre più di moda negli ultimi mesi, con un netto richiamo agli Anni ’90.
Chiara Ferragni ci fa da perfetto esempio, sfoggiando una chioma dorata e sensuale, che ben si sposa con gli outfit eleganti e trasgressivi che ha deciso di sfoggiare alla scorsa fashion week.
Se hai un taglio corto, va bene anche un caschetto molto geometrico per esaltare il liquid hair, poiché la superficie liscia e lucida mostra la perfezione delle linee e sottolinea anche un’eventuale frangetta.
Le ragazze che hanno deciso di indossare una lunghezza media, molto in voga in questa stagione, non dovranno fare altro che tagliare le punte in modo pari e trattare la chioma con prodotti appositi, lasciandola morbida e setosa al tatto, come se si trattasse di un tessuto prezioso e capace di riflettere la luce.

Come valorizzare il liquid hair con il colore

Se sei alla ricerca del perfetto liquid hair, un colore che si sposa perfettamente con il concetto di luce e di riflesso è certamente il biondo.
Chiara Ferragni ha deciso di optare per una versione fredda e algida, che esalta il sottotono del suo volto e la pelle rosata.
L’ideale è realizzare della sfumature non troppo evidenti, lasciando alla brillantezza delle lunghezze lo scopo di creare delle naturali sfaccettature.
Se hai dei capelli castani o corvini potrai ottenere ugualmente un risultato ottimale, soprattutto se la cromia scura è molto satura e capace quindi di esaltare correttamente la luce.
Ne sono un esempio tutte le modelle more in passerella, che hanno rinunciato alle acconciature articolate a favore di un liscio perfetto, con la riga al centro e le ciocche laterali che ricadono elegantemente sul davanti, per una composizione dal sapore quasi antico e degno dei migliori quadri del 1500, ripresa poi a cavallo degli anni 2000.