• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 13:00

  • Mercoledì

    09:00 - 20:00

  • Giovedì

    09:00 - 13:00 - 16:00 - 20:00

  • Venerdì

    09:00 - 20:00

  • Sabato

    09:00 - 13:00 - 16:00 -20:00

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Cristian Nanni

Rachel Cut: cos’è e perché continua a spopolare

Atterrato negli anni ’90 in Italia grazie alla serie Friends, il Rachel Cut era il taglio scelto per Jennifer Aniston nel ruolo di Rachel Green. Si tratta del look più amato di quegli anni ma anche il più indossato di sempre, dal momento che si adatta a qualsiasi tipo di chioma, è versatile, svelto e sta bene davvero a tutte.

Lo abbiamo conosciuto grazie alla bella Aniston che lo ha scelto in diverse versioni, più o meno lunghe, con frange di varie dimensioni e valorizzato da tonalità luminose differenti e per questo possiamo affermare che l’attrice di Friends ne è diventata una vera e propria portavoce.

Oggi il Rachel Cut è lievemente cambiato rispetto al 1995 e presenta delle varianti che si adattano a questo decennio, decisamente più stravagante ed esigente. E infatti il Rachel Cut 2022-2023 diventa shaggy, trasformandosi in una chioma lunghissima o iper corta, mantenendo sempre le stesse caratteristiche di base: un cambiamento proposto per la prima volta da Sal Salcedo, hairstylist di Los Angeles amatissimo dalle celebrity hollywoodiane.

Il famoso parrucchiere ha infatti enfatizzato il classico taglio alla Rachel giocando sulle ciocche che si mostrano allungate con scalature che raggiungono la mascella, per valorizzare i lineamenti del viso.

Il taglio perfetto per l’autunno 2022

Proprio per questo la nuova versione del taglio alla Aniston è stato considerato il nuovo taglio dell’anno, perfetto per l’autunno 2022 e per le stagioni che verranno.

Ma la vera novità è che il Rachel Cut si è adattato al cambiamento di questi ultimi anni, acquistando una nuova allure che lo ha migliorato, puntando su una scalatura più stilizzata e giocando con la lunghezza della chioma. La nuova parola d’ordine, dunque, è rinnovamento, personalizzazione e femminilità, affinché i capelli diventino il vero biglietto da visita di chi li porta.

Rachel Cut: cosa rende shaggy il taglio iconico degli anni ‘90

Il motivo del grande successo del taglio alla Rachel risiede proprio nella scalatura, che consente di scegliere una lunghezza media dei capelli con quel tocco di freschezza che arriva dal taglio sfilzato sul davanti.

In questo modo anche chi è dotato di un viso con lineamenti importanti, può godere di una certa lunghezza senza sentirsi appesantita da una chioma simmetrica ed eccessivamente regolare.

Per quanto riguarda il ciuffo, invece, il Rachel Cut si presta alle più disparate varianti: dalla frangetta corta che si allunga ai lati, incorniciando il viso al ciuffo a tendina che si apre sulla fronte scendendo armoniosamente sul viso, fino alla frangia lunga adagiata su uno dei lati, proprio come la portava Rachel in Friends.

Ciò su cui intende puntare questo look, infatti, è quello di valorizzare il viso accompagnandolo in modo delicato con scalature irregolari, impreziosite dalla tonalità giusta.

Il colore giusto per il Rachel Cut versione shaggy: libertà e personalità

La bella Jennifer Aniston lo aveva scelto in una tonalità chiara con colpi di sole biondi, ma il Rachel Cut si adatta a qualsiasi tonalità: da una base biondissima con mèches miele a un castano scuro fino al castano chiaro con colpi di luce mogano per dare intensità a un volto più abbronzato.

Ecco, la bellezza di questo look risiede proprio nella sua versatilità, nella possibilità di puntare su lunghezze asimmetriche, con varianti di colore e soprattutto con scalature sul davanti differenziate, senza schemi e rigidità.

Uno taglio che puoi asciugare facilmente anche a casa, con uno styling perfetto sia liscio per una serata più romantica che spettinato e mosso, per una giornata ricca di impegni.

Infine, il Rachel Cut stile shaggy consente anche di legare i capelli in un elegante chignon, dal momento che lascia una certa lunghezza nella parte posteriore, aprendo la strada a diverse possibilità e look.

Una scelta di styling è quella di raccogliere la lunghezza con una coda alta, lasciando qualche ciuffo più ribelle sciolto sul davanti.