• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Mercoledì

    09:00 - 19:30

  • Giovedì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Cristian Nanni

Autunno 2022: il trionfo dello Shixie Cut

Sofisticato e raffinato, ma anche pratico sotto molti punti di vista, il taglio corto è il vero vincitore del prossimo autunno 2022. Tra i più amati dell’anno emerge lo Shixie Cut, un incrocio tra lo Shag Cut e il Pixie Cut: iconico e intramontabile come solo i grandi tagli sanno diventare.

Il primo vero taglio corto femminile lo abbiamo visto con Audrey Hepburn negli anni ’50 e successivamente con altre star di Hollywood come Sharon Stone, Aisha Tyler e Rihanna che ce ne hanno fatto perdutamente innamorare.

Grazie a loro, i capelli corti rappresentano oggi il sogno nascosto di molte donne, che spesso non osano realizzarlo perché temono di non stare bene o di pentirsi della scelta. Eppure, le tendenze del prossimo autunno parlano chiaro: il taglio più amato sarà proprio lo Shixie Cut, adattato ovviamente al viso e ai colori di chi lo sceglierà.

Shixie Cut: quali sono le caratteristiche principali

Letteralmente, Shixie Cut si traduce con “taglio da folletto” perché ricorda il look semi-corto e un po’ stravagante con cui vengono rappresentati spesso i folletti, anche se negli anni e con i cambiamenti di tendenza questo look ha visto diverse trasformazioni. E in un periodo di profondi mutamenti come quello che stiamo vivendo oggi, anche le ultime tendenze in fatto di capelli si stanno adeguando alla metamorfosi, con stili sempre più diversi che riprendono il passato ma lo trasformano, adeguandolo alla realtà attuale.

A chi sta bene lo Shixie Cut

Lo Shixie Cut viene eseguito su qualsiasi tipologia di chioma ed è per questo che viene considerato uno dei look più versatili dei prossimi mesi. Sta bene sia su capelli lisci, sia ricci che ondulati e si adatta sia ai capelli sottili che doppi, ma anche a chiome afro.

Sui capelli ricci lo Shixie Cut si rivela particolarmente adatto perché rende la chioma più gestibile, conferendole uno stile brioso e pratico, come quello di Paz Vega o di Halle Berry. Con i capelli lisci, invece, questo taglio trasforma un look anonimo in uno estremamente elegante, per questo molti hairstylist suggeriscono di valorizzarlo con una frangia corta adagiata su un lato o con un ciuffo più lungo rispetto al resto della chioma, impreziosito, magari, da una tintura eccentrica come il violetto o il rosso chiarissimo.

La scelta della lunghezza varia in base al tipo di volto: ai lineamenti, all’ovale e ai colori dell’incarnato. Su un viso dai tratti molto regolari come quelli di Audrey Hapburn, ad esempio, si addice anche un cortissimo valorizzato da una frangia rada che poggia sulla fronte.

Per le più romantiche, invece, meglio scegliere con uno Shixie Cut classico: rasato sulla nuca e più folto verso l’alto, con un ciuffo regolare che incornicia il viso. La scelta di un look piuttosto che dell’altro deve essere esaminata con attenzione e studiata insieme a parrucchieri professionisti. Questi, infatti, dovrà valutare insieme pro e contro in base al gusto personale e alle numerose varianti in gioco.

Per le donne che non amano osare: il Shixie Cut lungo

Nell’ultimo decennio, in particolare, lo Shixie Cut ha subito diverse variazioni che gli hanno permesso di adattarsi ai gusti e allo stile di ogni donna. Per questo gli esperti hanno ideato anche una variante lunga per le donne che non amano i capelli corti sulla nuca: lo Shixie long hair cut richiede una lunghezza che non superi i lobi delle orecchie, per potersi sbizzarrire con pieghe più stravaganti in base all’occasione e al mood della giornata.

In questo modo è possibile realizzare una piega mossa, creare piccoli torchon o addirittura ricci ribelli. Inoltre, con la variante più lunga è possibile tagliare il ciuffo e asciugarlo a tendina o creare una scalatura sfilzata che parte dalla frangia fino ai lobi.