• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Mercoledì

    09:00 - 19:30

  • Giovedì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Cristian Nanni

Capelli anti-umidità: quali sono le migliori acconciature

Umidità: come combatterla con le acconciature migliori

In estate il caldo e l’umidità sono tra i nemici peggiori per i capelli. Infatti, tendono ad attrarre l’acqua in modo particolare se sono molto sfibrati e disidratati. Proprio per questa ragione molto spesso durante la stagione calda la chioma diventa ingestibile, difficile da domare ed estremamente crespa. In questi casi piastra, arricciacapelli e phon non sembrano essere gli alleati migliori poiché il loro effetto dura poco e al tempo stesso inaridisce ancora di più la capigliatura. Ma come fare quindi a essere ordinate e impeccabili anche in estate? A correre in aiuto ci pensano le acconciature anti-umidità, ovvero quelle pettinature che permettono di essere belle e glamour anche con il caldo. Per realizzarle bastano pochi e semplici passaggi che possono essere effettuati anche da chi è alle prime armi.

Quali sono le acconciature anti-umidità migliori

Una delle acconciature più diffuse e semplici da ricreare per salvaguardare la chioma dall’umidità è senza dubbio la coda. Che sia alta, bassa, laterale, liscia o mossa non importa: ciò che conta è che tenga ben fermi anche i capelli più ribelli mettendo allo stesso tempo in risalto il viso. Per realizzare la coda occorrono soltanto due prodotti: un elastico e un gel. Dopo aver pettinato attentamente la chioma nella parte superiore è opportuno applicare il gel tirando il più possibile i capelli in modo tale che non fuoriescano. A questo punto bisognerà scegliere l’altezza della coda e legare la restante parte dei capelli con un elastico adatto. Questo tipo di acconciatura è l’ideale per chi ha i capelli particolarmente indisciplinati oppure per chi non ha molto tempo a disposizione. Allo stesso modo, anche uno chignon classico può essere una valida alternativa. A differenza della coda, quest’ultimo è particolarmente elegante e chic e per questo motivo può essere effettuato anche per occasioni formali. Per rendere ancora più glamour lo chignon basterà lasciare fuori qualche ciocca per un risultato spettinato e molto alla moda.

Pettinature alternative e pratiche anti-umidità

Una soluzione alternativa e molto in voga soprattutto tra le Star del mondo dello spettacolo consiste nel creare la pettinatura effetto bagnato. Anche in questo caso la parola d’ordine è facilità: per ricreare l’effetto bagnato basterà utilizzare un gel fissante e un olio per donare idratazione. Per prima cosa bisognerà pettinare bene tutta la chioma e tirare i capelli all’indietro. Dopodiché bisognerà applicare il gel in maniera omogenea sulle radici e infine distribuire qualche goccia di olio sulle punte. In ultimo basterà usare un pettine a denti abbastanza larghi per separare la chioma. Un’ulteriore modo per tenere a bada i capelli durante la stagione estiva è sicuramente la treccia. Quest’ultima è una pettinatura molto romantica, adatta soprattutto alle donne che hanno i capelli molto lunghi, lisci oppure ondulati. Un consiglio è quello di far partire la treccia dalla radice dei capelli in modo tale da averli sempre ben disciplinati e in ordine. Per rendere la treccia più particolare rispetto a quella classica, vieni in salone e realizzeremo una treccia a spina di pesce oppure quella alla francese, i nostri parrucchieri esperti ti proporranno l’acconciatura che più risalta la tua bellezza!