• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 19:30

  • Mercoledì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Giovedì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Cristian Nanni

La moda dei capelli bicolore

Avete nostalgia degli anni Novanta e dei primi anni Duemila? Quante volte avete invidiato le capigliature di star del cinema, della musica e della televisione? Ebbene avete finalmente la possibilità di emularle e prendervi finalmente la vostra rivincita! I capelli bicolore sono uno dei tanti elementi di quegli anni così iconici che la moda sta riscoprendo oggi. Andiamo dunque a vedere quali sono le acconciature e gli abbinamenti migliori per i capelli bicolore.

Fonte di ispirazione

Dietro all’idea di capelli bicolore c’è una scelta stilistica ben precisa, ovvero quella dell’andare a creare un contrasto piuttosto netto tra le due parti in cui viene divisa la chioma. Difficile applicarlo su una simmetria totale, vi sconsigliamo di pensare di dividere esattamente a metà la superficie dei capelli e tingerla in due colori, ai lati della riga. Meglio selezionare un’area circoscritta e tingere quella andando a creare un bel chiaroscuro a seconda delle vostre caratteristiche.

I consigli delle influencer

Lasciamoci ispirare da chi di fashion ne sa qualcosa. Se amate sfumature chiare e non volete uno stacco troppo netto potete optare per la via percorsa da Giulia De Lellis e Belen Rodgriguez, che hanno scelto dei toni delicati con i quali hanno colorato le ciocche intorno al viso. Se avete una personalità esuberante e siete alla ricerca di un effetto più forte, potete osare con un contrasto più deciso e magari con qualche colore insolito come il rosso acceso o il rosa.

Come si portano i capelli bicolore nel 2021?

L’ideale sarebbe far notare in maniera decisa lo stacco cromatico. In questo modo darete armonia alla vostra acconciatura giocando proprio su quest’alternanza cromatica. Il look piace molto alle ragazze di oggi, desiderose di distinguersi dalla massa dopo anni di colorazioni tutte uguali e acconciature diventare leggermente obsolete.

Quali colori scegliere?

Teniamo sempre presente l’armocromia. Optiamo dunque per tinte in grado di creare un effetto armonico con il colore della pelle. Colori come l’arancione, il rosso e il rosa sono perfetti per chi ha una pelle più scura, mentre tonalità tendenti al freddo come blu, azzurro e viola vanno benissimo per chi ha un sottotono chiaro. Se questi colori accesi non fanno per voi, avete un fedele alleato nell’eterne sfumature di biondo capaci di incorniciarvi il viso mantenendo il vostro colore di base. Consigliato soprattutto per chi ha tonalità castane e “cioccolatose”, molto meno per capelli neri corvini dato che potrebbe creare un indesiderato effetto “Morticia Adams” o punk rocker.

Mettete voi stesse al centro

La cosa più importante da tenere in considerazione è quale tipo di capigliatura volete ottenere se scegliete i capelli con doppia colorazione. Non pensate soltanto a come vi piacciono, ma anche a come risulterebbero sul vostro viso e su come siano abbinabili al vostro stile. Se non siete pienamente convinte ma volete in qualche modo dare una sterzata decisa al vostro look, potete magari optare per un french balayage ben definito.

Chiedete dunque un parere agli esperti, tenendo presente che se volete percorrere questa strada non potrete limitarvi alla tintura o alla decolorazione di alcune ciocche, ma verrà coinvolta l’intera chioma. Ci vorrà diverso tempo e un progetto chiaro, ma se eseguito a regola d’arte l’effetto che riuscirete ad ottenere sarà indimenticabile e difficile da abbandonare.