• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 19:30

  • Mercoledì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Giovedì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Cristian Nanni

Le acconciature giuste per proteggere i capelli al mare

Con l’arrivo dell’estate uno dei problemi che riguardano i capelli è quello relativo alla loro protezione contro il caldo. La secchezza e “l’effetto paglia” che si potrebbero verificare dopo una settimana di esposizione al sole, durante le vacanze, potrebbero rovinare la bellezza della chioma.
Un modo per lasciare che i capelli al mare svolazzino senza problemi, mantenendo la loro morbidezza, è quello di realizzare acconciature particolari. Vediamo insieme come.

I rischi concreti per i capelli dovuti a sole e salsedine

La salsedine e il sole rappresentano dei rischi concreti per i capelli. Un rimedio è utilizzare determinate acconciature, abbinandole anche all’uso di spray particolari che tengano al sicuro le chiome. Oltre alle tantissime cure, infatti, i capelli dovrebbero essere acconciati in modo sapiente, in particolare dopo che si è fatto il bagno in mare. Per quanto riguarda lo spray da usare, il giusto abbinamento è quello formato da un olio e uno spray termoprotettivo. Un altro modo per protegge i propri capelli è quello di affidarsi a una serie di accessori che permettano anche di stare al passo con quelle che sono le ultime tendenze in fatto di acconciature per l’estate 2021.

La protezione dei capelli al mare

I tre elementi che si trovano in tutte le tipologie di vacanze estive al mare sono il sole, la sabbia, e il vento, che in un certo senso le rendono anche poetiche, ma che potrebbero trasformarsi in un vero e proprio incubo per le chiome, se non affrontati con le giuste contromisure. Tra gli accessori che possono servire per proteggere i capelli oltre che per creare un’acconciatura alla moda, ci sono i cappelli, le bandane ed i foulard. Con questi accessori un’acconciatura perfetta potrebbe prevedere una coda di cavallo, oppure delle treccine laterali. In questo modo si va a creare una barriera “fisica” che rappresenta uno dei modi migliori per la protezione dei capelli, evitando danneggiamenti da parte dei raggi UV.

La gestione dei capelli al mare

In nessuna occasione come nelle vacanze al mare l’aspetto più importante è rappresentato dal rispetto per la texture “naturale” della propria chioma. Per quanto riguarda le acconciature si devono evitare in tutti i modi i nodi e quindi la scelta migliore è rappresentata dalle acconciature raccolte o semi raccolte, semplici. Uno dei migliori espedienti, che consente di proteggere i capelli fini e lisci, e nello stesso tempo di prendere maggiore volume, è lo chignon. Questo tipo di acconciatura oltre a difendere dal calore le “lunghezze”, consente di mantenere intatta l’idratazione, precedentemente raggiunta grazie all’utilizzo di spray ed oli. La scelta dello chignon contribuisce a rendere maggiormente naturali le schiariture con la luce del sole che colpisce i capelli in maniera diversa. Per i capelli corti si può anche scegliere un wet look, mentre per i capelli lunghi si può pensare a delle trecce che si possono realizzare con molteplici modalità: da quelle alla francese, a quelle laterali sino a quelle a spina di pesce. Un’altra idea per le chiome lunghe è quella delle “beach waves” ideali per un aperitivo sulla spiaggia.

Cosa fare per i capelli ricci dopo il bagno al mare

Per i capelli ricci la cosa più importante è l’idratazione. Per questo motivo la scelta migliore per i capelli ricci al mare è quella di usare spray termoprotettori per evitare che i raggi UV danneggino la chioma favorendo la secchezza e prodotti nutrienti con azione “anticrespo”. L’obiettivo è quello di sigillare i capelli ricci, mantenendoli morbidi ed elastici. Le acconciature migliori per questo tipo di capelli sono quindi libere e sciolte, con un olio che li mantenga umidi e riduca l’effetto “crespo”. Un’alternativa molto “cool” è rappresentata dall’uso del mollettone che consente di raccoglierli mantenendo attivo l’effetto dato da oli protettivi e spray.