• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 19:30

  • Mercoledì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Giovedì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Cristian Nanni

Come fare le trecce

Le trecce sono da sempre un modo di acconciare i capelli che permette sia di tenerli perfettamente in ordine, sia di regalare un tocco fashion adatto a tutte le occasioni, anche perché ne esistono numerose tipologie.
Inoltre possono diventare un rimedio sempre a portata di mano per avere i capelli mossi a costo zero.
Per ottenere un risultato di successo, è però necessario avere i capelli perfettamente pettinati e privi di nodi.

Ma come si realizzano? Scopriamolo insieme!

Trecce tecnica di base

Con la tecnica base è possibile iniziare a prendere dimestichezza per realizzare ogni tipologia di treccia.
Si parte dalla suddivisione in tre sezioni delle ciocche; quelle esterne devono passare sopra quella centrale e si alternano.
In caso di capelli particolarmente sottili, si consiglia di far passare le sezioni situate a destra e sinistra al di sotto di quella centrale, così da farla apparire più voluminosa e spessa.
Se si desidera, con questa tecnica è possibile realizzare anche delle mini trecce ai lati del viso.

Come fare le trecce laterali

Per realizzare delle magnifiche trecce laterali, è necessario avere una chioma lunga e folta, la quale assumerà immediatamente un aspetto raffinato ed elegante.
Innanzitutto è necessario avere una scriminatura centralissima e pettinare i capelli intorno alla testa, in modo che la treccia possa poggiare su una spalla in maniera ordinata e stabile.
Una volta terminati questi passaggi, realizzate una treccia secondo la tecnica base e fissate l’estremità con un semplice elastico.
Per ottenere una treccia laterale a regola d’arte, è fondamentale evitare la presenza di ciocche spettinate.
In questo caso è dunque possibile ricorrere all’ausilio di qualche forcina e di uno spray fissante o buon gel lucidante.
Quest’ultimo deve però essere applicato con estrema parsimonia, diversamente i capelli apparirebbero untuosi.

Come fare la treccia alla francese

Appena si nomina la treccia alla francese, viene subito in mente Hillary Swank che interpreta la boxeur nella pellicola Million Dollar Baby.
Questa acconciatura è anche molto amata dalle spose, in quanto romantica e raffinata.
Per realizzarla è necessario aiutarsi con un pettine, il quale consentirà di dividere la chioma alla perfezione.
Una volta effettuata questa operazione, realizzare una treccia che parte dall’alto, avendo cura che risulti piatta e che aderisca alla testa.

Come fare la treccia a spina di pesce

La treccia a spina di pesce è un’alternativa tanto semplice quanto stilosa di quella tradizionale ed è possibile realizzarla sia centrale che laterale.
Dividere la chioma in tre ciocche uguali e intrecciare in quella centrale, alternandole, delle piccole porzioni di capelli provenienti da quelle laterali.

Come fare la milkmaid braid

Questa acconciatura, decisamente vintage, non è altro che l’insieme di due trecce tradizionali realizzate sulla parte anteriore del capo e sovrapposte a mo’ di cerchietto, fissate con delle forcine.
Per ottenere un effetto più sbarazzino, è possibile lasciar cadere qualche ciocca sul viso.

Come fare la pipe braid

La pipe braid è una treccia che arrotola i capelli sul capo, creando un effetto “tubo”.
La tecnica di realizzazione è molto simile a quella degli scooby doo, i famosi portachiavi tanto in voga negli anni Novanta.
In questo caso occorre un pettine molto sottile, poiché bisogna dividere i capelli in una ciocca centrale più grande, intorno alla quale verranno intrecciate quelle più piccole.
Il pettine aiuta sia a mantenerle ben separate, sia a intrecciare le mini porzioni di capelli.

Non rimane che lasciare spazio alla fantasia e alla creatività!