• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Mercoledì

    09:00 - 19:30

  • Giovedì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Cristian Nanni

Shag e Pixie cut: due tagli super trendy

I Golden Globes 2023 anticipano la nuova moda che riguarda i tagli di capelli che saranno più richiesti e desiderati nel corso dei prossimi mesi. Per quest’anno, si prevede un grande successo per due tipi di tagli in particolare: il long pixie e lo shag. Si tratta di due short hair cut che domineranno le passerelle e i saloni dei più famosi hairstylist. Consistono in due tagli corti ma, al contempo, molto eleganti, che vanno associati a un make up nude, quindi potremo rinunciare ai rossetti con colori sgargianti. Il long pixie e lo shag si adattano a tutti i tipi di viso e sono tagli anche molto pratici da curare, infatti basta asciugare con il solo utilizzo di phon e mani, proprio per avere un effetto voluminoso e quasi spettinato.

Shag: in cosa consiste questo taglio?

Lo shag è stato lanciato dalla celebre e giovane attrice, Jenna Ortega. È subito diventato virale e richiesto da tante donne che desiderano avere lo stesso fascino dell’attrice che ha interpretato Mercoledì Addams, nella serie di successo di Tim Burton. Il suo taglio è di media lunghezza con scalature particolari che le donano volume e movimento. Lo shag può essere facilmente associato anche a una frangia corta oppure a un ciuffo da modellare su un lato del viso.

Secondo l’’hairstylist milanese, Tommaso Incamicia, il taglio shag è sempre stato molto amato e richiesto dalle donne, anche in passato, perché si adatta a ogni tipo di viso ed è facile da gestire anche a casa. Il taglio shag consiste in un hair cut scalato, diventato famoso qualche decennio fa, grazie a dive dello spettacolo come Brigitte Bardot e Sarah Fawcett. Esso può essere anche legato comodamente in una coda. La caratteristica principale di questo taglio è la scalatura, la quale viene fatta solamente alle due ciocche che incorniciano il viso, mantenendo una riga centrale.

Oltre a Jenna Ortega, anche Mica Argañaraz, la top model argentina, ha optato per questo taglio così versatile, adattandolo sulla sua chioma riccia. Si tratta di un taglio considerato genderless, ideale per esprimere ribellione e una personalità ben marcata. Con il taglio shaggy è possibile giocare molto anche con i colori. Ad esempio, si potrebbe lasciare la base dei capelli scura e schiarire solamente le punte, in modo da creare un effetto di profondità e leggerezza.

Pixie cut: un taglio da folletto

Oltre allo shag diventato molto richiesto, grazie alla giovane attrice Jenna, c’è un altro taglio che sta diventando sempre più diffuso ed è quello lanciato da Julia Garner. Si tratta del noto pixie cut il quale può essere portato con un ciuffo laterale che dona a chi ce l’ha un look audace e seducente che trasmette un’idea di potere e femminilità. Per chi, invece, non ha il coraggio di tagliare in modo drastico i propri capelli, potrebbe provare il taglio di Ana De Armas. Si tratta di un hair cut medio, scalato solamente davanti. E si adatta in modo particolare a chi ha un viso allungato.

Questo taglio corto è nato negli anni ’20 tra le flapper “girls” e, per loro, divenne un po’ il simbolo del loro voler essere unconventional. Era il taglio “à la garconne”, ben ordinato e qualche decennio dopo divenne molto diffuso tra le attrici di Hollywood come Audrey Hepburn in vacanze romane. Poi anche Mia Farrow lo ripropose con un taglio a 5 punte, ideato dall’hair stylist Vidal Sassoon.

Oggi questo cut è preferito in una versione più naturale ed è facile anche da tenere in ordine a casa: basta asciugare i capelli con le mani, donando un voluto effetto mosso.
Letteralmente, pixie cut significa taglio da folletto proprio perché inizialmente era ispirato proprio a questi omini fiabeschi. Si accompagna facilmente a ciuffi e frange che donano un look sbarazzino e vivace. Questo hair cut si adatta a tutti i tipi di viso, perché i capelli vengono scalati in modo da incorniciare alla perfezione sia i visi allungati che quelli a diamante o tondi. Inoltre, è consigliato a chi ha i capelli sottili perché dona volume alla chioma.