• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 19:30

  • Mercoledì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Giovedì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Cristian Nanni

Phon e diffusore: la guida definitiva per asciugare i capelli senza danneggiarli

Imparare a utilizzare phon e diffusore nella maniera più corretta è essenziale per evitare danni ai capelli. Per ricreare il tipico effetto da salone professionale ovvero capelli luminosi, sani e privi del famigerato effetto crespo, è necessario prestare attenzione a qualsiasi dettaglio, dall’impostazione della temperatura, alla velocità, passando anche per le tecniche di asciugatura.

Il phon: come asciugare i capelli senza rovinarli

Utilizzare il phon nella maniera sbagliata vuol dire non solo seccare i capelli ma anche caricarli di un’eccessiva quantità di elettricità statica. La chioma in questo caso, anche se fresca di taglio, appare gonfia, stopposa e priva di lucentezza.

Per proteggere i capelli dai danni del calore, è necessario utilizzare una crema termoprotettiva, appositamente formulata per mantenere l’umidità interna della fibra capillare, evitare l’effetto crespo e prevenire le doppie punte. In questo modo sarà possibile asciugare in sicurezza i capelli senza disidratarli.

Dopo aver applicato il trattamento protettivo dalle radici fino alle punte, si può iniziare a utilizzare il phon tenendolo a una distanza non inferiore ai 20/25 cm. Il metodo più semplice per calcolarla? Non dobbiamo far altro che allungare completamente il braccio, piegando leggermente il gomito: questa è la posizione perfetta per non bruciare i capelli.

Il secondo consiglio riguarda la temperatura che non dovrebbe mai essere elevata, soprattutto in presenza di capelli fini, fragili o danneggiati. Un’altra abitudine sbagliata consiste nel tenere a lungo il phon su un punto della capigliatura: per evitare una piega disordinata e crespa, è necessario utilizzare l’asciugacapelli a bassa velocità, muovendolo in continuazione da una sezione all’altra della nuca.

Il beccuccio del phon non va mai rimosso. Questo piccolo accessorio infatti ha il compito di distribuire uniformemente il calore senza seccare e inaridire i capelli.

Infine, non trascuriamo l’importanza del pulsante d’aria fredda presente nella maggior parte dei capelli: per avere una piega lucente ed elastica, è consigliabile utilizzarlo per qualche secondo al termine dell’asciugatura.

Il diffusore: l’alleato perfetto per i capelli ricci e non solo

Il diffusore è un accessorio fondamentale per chi ha i capelli ricci, mossi, ma anche per chi desidera semplicemente un’asciugatura delicata e meno aggressiva. Grazie alla tipica forma a campana, il calore viene distribuito in modo uniforme su tutta la capigliatura. Le punte inoltre aiutano a sollevare le radici, regalando volume e definizione in un colpo solo.

Prima di utilizzare il diffusore, è necessario asciugare i capelli con il beccuccio per qualche minuto per privarli dell’eccessiva umidità o avvolgerli in un asciugamano in microfibra per una decina di minuti. Sebbene più delicata, anche l’asciugatura con questo accessorio deve essere preceduta dall’applicazione di un buon prodotto termoprotettivo, facendo attenzione però a non lisciare le ciocche.

Il secondo passaggio consiste nel dividere i capelli in 3 sezioni diverse: i due lati e l’area della nuca. Dopo aver impostato il phon a temperatura e velocità medio-basse, si procede asciugando una sezione alla volta. Si inizia dalle radici, posizionando l’asciugacapelli ad angolo retto rispetto al cuoio capelluto. Con un leggero movimento rotatorio, raggiungiamo le radici e pieghiamo la testa in giù per ottenere un extra volume. Un piccolo consiglio: per evitare la perdita di definizione dei ricci, occorre evitare di toccare la nuca con le punte del diffusore. Un tocco di aria fredda aiuterà a definire e fissare il risultato.

In linea di massima, i capelli non vanno mai toccati con le mani durante l’asciugatura con il diffusore. Esiste però un’eccezione: l’effetto beach waves, perfetto soprattutto per chi ha i capelli lisci e desidera cambiare il proprio look in vista di una serata o di un appuntamento importante. Per ottenere un ottimo risultato, non dobbiamo far altro che spruzzare sull’intera capigliatura uno spray al sale marino e procedere con l’asciugatura con il diffusore a testa bassa, avvolgendo le ciocche nel palmo delle mani.