• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 13:00 - 16:00 - 20:00

  • Mercoledì

    09:00 - 13:00 - 16:00 - 20:00

  • Giovedì

    09:00 - 13:00 - 16:00 - 20:00

  • Venerdì

    09:00 - 20:00

  • Sabato

    09:00 - 13:00 - 16:00 - 20:00

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Cristian Nanni

La chioma rasata più bella del 2021: il Buzz Cut

Il taglio rasato è sempre stato molto discusso e desiderato: se prima era considerato esclusivamente estremo e poco femminile, con l’andare degli anni e le contaminazioni del mondo della moda ha cominciato sempre più a diventare glamour e simbolo di una femminilità rinnovata. Negli anni scorsi era piuttosto raro imbattersi in donne con tagli femminili corti e rasati, mentre ora persino le donne più belle del mondo e le modelle vogliono osare con una nuova concezione di bellezza e rivoluzione.

La storia del capello rasato aka Buzz Cut

Da sempre archetipo legato al mondo maschile e all’ambito militare, i capelli rasati sono in contrasto con i capelli più lunghi e sinuosi tipici dei tagli femminili. Ma nel mondo del trend hair si è potuto assistere a una vera e propria inversione dei ruoli, che sono riusciti a sgretolare i granitici standard. Al giorno d’oggi, come da diversi anni, i capelli rasati femminili – conosciuti anche come Buzz Cut – sono diventati un nuovo simbolo femminile oltre che essere assolutamente cool. Una delle prime capostipiti portatrici di questo taglio rivoluzionario è certamente Sinead O’Connor, la cantante irlandese che ha potuto sfoggiare i suoi capelli cortissimi, facendo prevalere la sua attitudine più ribelle. Ma sono anche molte altre star ad aver dovuto tagliare i propri capelli per esigenze di copione: tra le più famose troviamo l’indimenticabile Soldato Jane, interpretata da una giovanissima Demi Moor, ma anche la misteriosa Natalie Portman nel film “V per vendetta”. Chi invece ha voluto osare con la rasatura, senza scopi lavorativi, è stata Britney Spears nel 2017.

Il Buzz Cut come nuovo simbolo di indipendenza femminile

Andando oltre agli stereotipi, il Buzz Cut permette alla donna di potersi riappropriare della propria indipendenza senza dover perdere il proprio tocco femminile, scegliendo uno stile rivisitato e innovativo dal sapore glamour e sexy. Sono molte le donne di tutti i giorni che scelgono di ispirarsi a diverse icone social che scelgono la rasatura come proprio stile personale, tra cui Annie Lennox e Grace Jones, idoli della generazione Z più giovane. Con un taglio di questo genere sembra che le donne abbiano finalmente dato voce alla propria essenzialità, priva di orpelli superflui, mostrandosi esattamente così come si è, facendo prevalere una nuova immagine rivisitata dal sapore rock.

A chi è adatto il Buzz Cut

La neutralità del taglio rasato Buzz Cut lo rende perfetto per qualsiasi persona. La sua essenzialità, infatti, permette di far spiccare il viso in tutta la sua naturalezza, esaltandone le caratteristiche e mostrandolo per ciò che veramente è. Il Buzz Cut può essere reso ulteriormente particolare dalla tonalità di colorazione che si vorrà applicare laddove non si voglia tenere il proprio colore naturale: via libera dunque a colori estrosi ed eccentrici, come i biondi ghiaccio o le tinte forti dei magenta e dei viola. Il contrasto che si otterrà tra il colore e la lunghezza molto ridotta del capello creerà un effetto speciale di colore – non colore, come fosse una sfumatura accennata. Il risultato del Buzz Cut è similare sia per coloro che hanno i capelli lisci, sia ricci, in quanto la lunghezza della rasatura è tale da essere praticamente all’attaccatura della radice, facendo in modo che non possa ancora notarsi quale sia la naturale andatura della vostra chioma.