• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    09:00 - 19:30

  • Mercoledì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Giovedì

    09:00 - 13:00 - 15:30 - 19:30

  • Venerdì

    09:00 - 19:30

  • Sabato

    09:00 - 19:30

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Cristian Nanni

Trend capelli corti 2022: il taglio a scodella

Capostipite simbolico delle battaglie femministe e della libertà d’espressione di essere una donna moderna ed emancipata, il taglio di capelli corto femminile ha preso sempre più piede tra le richieste delle donne al proprio parrucchiere, rendendolo non solo un elogio all’indipendenza femminile per cui si è sempre dovuto lottare, bensì anche un vero e proprio trend fashion che, da oltre cinquant’anni, riesce ancora ad essere moderno ed innovativo. Sono molti i tipi di taglio di capelli corti, ma quello più iconico è certamente solo uno: il taglio a scodella.

Capelli corti e taglio a scodella: da dove nasce

I tagli corti, seppur rappresentino innovazione e modernità, in verità hanno una storia ormai secolare, specialmente per quanto riguarda il taglio a scodella. Il taglio dei capelli corti femminili rappresenta, infatti, sicurezza e consapevolezza, specialmente in tempi più antichi dove la donna ha dovuto dimostrare la sua indipendenza e potenza. Nella storia più recente, il taglio a scodella è stato rappresentativo di diversi movimenti de femminismo, accompagnando battaglie e prese di indipendenza. Anche la moda ne è stata fortemente influenzata: ricordiamo, infatti, moltissime sfilati di marchi importanti, come ad esempio Givenchy e Christian Dior, che mostrano abiti e makeup molto stravaganti accompagnati da tagli corti e squadrati. La donna che indossa un bowl cut è nuova, affascinante e consapevole, e questo taglio netto di capelli è, insieme alla minigonna degli anni ’60, una delle battaglie vinte nella cultura estetica, rendendosi un’importante conquista estetica nella storia delle donne.

Bowl cut e nuovo trend per il 2022: perché è ancora un must

Seppur siano passati molti anni dalle battaglie femministe, il taglio corto a scodella risulta essere ancora uno dei più richiesti e, certamente, dei più popolari. Rivisitato e modernizzato, questo taglio riesce essere sia fashion, che demodé, in un unico colpo. Insieme a total look moderni e futuristi, il taglio corto a scodella, con la sua frangetta tagliata in pari, riuscirà a mettere in risalto il viso di chiunque lo indossi, oltre che trasmettere un carattere dinamico, sicuro di sé e assolutamente fashion victim.

A quale viso è consigliato il taglio a scodella

Tra tutti i capelli corti, il taglio a scodella non è particolarmente semplice da indossare, nonostante sia molto glamour e richiesto. Oltre alla forma del viso, bisognerà infatti anche considerare la propria tipologia di capello: per esempio, si adatterà meglio a coloro che hanno i capelli lisci, agevolandone la piega e rimanendo ordinato. Per quanto riguarda la forma del viso, invece, questa tipologia di taglio predilige le forme di viso ovali oppure allungati, poiché su un viso già rotondo rischierebbe di renderlo ancora più tondo. Queste sono solamente indicazioni: in questa nuova epoca di bellezza inclusiva, infatti, ci si può permettere di osare e di sperimentare. Via libera dunque alla rottura della geometria del taglio a scodella, includendo ricci, onde, frangette asimmetriche e forme del viso meno convenzionali! Oltre al taglio in sé, si potrà osare anche con un colore meno convenzionale, utilizzando le nuove tecniche di schiaritura, come per esempio il balayage o il degradé, o semplicemente ravvivando la propria colorazione naturale con maschere coloranti nutrienti. Il taglio corto deve essere libertà di espressione, voglia di rompere gli schemi ma soprattutto deve far star bene chiunque voglia indossarlo, senza nessuna discriminazione.